Tu sei qui: Schede organismi Schede in ordine alfabetico
Scyliorhinus stellaris (Linnaeus, 1758) Organismo protetto.
Phylum Chordata
Classe Elasmobranchii
Ordine Carcharhiniformes
Famiglia Scyliorhinidae
Genere Scyliorhinus
Specie stellaris
/images/schede/foto_schede/s/scyliorhinus_stellaris.jpg
Autore foto: Livio Macera
Informazioni aggiuntive
Revisioni e sinonimi Scyllium acanthonotum De Filippi, 1857
Scyllium catulus Müller & Henle, 1838
Squalus stellaris Linnaeus, 1758
Convenzioni di protezione e pesca/prelievo
(Clicca qui per maggiori informazioni)
REDLIST

Inserita in RED LIST nel 2009 - valutazione NT
Nomi comuni italiani Gattopardo
Nomi comuni regionali e internazionali
(Clicca qui per le sigle internazionali)
HR=Macka mrkulja - GB=Irsh - F=Grand rousette - GR=Gatos - E=Alitan - D=Grossgefleckter katzenhai - TN=Qutours - TK=kedi -
In natura
Distribuzione In Mar mediterraneo è specie comune. Atlantico orientale: specie comune presente dalla Scandinavia allo Zaire.
Descrizione Seconda pinna dorsale inserita parzialmente al di sopra dell'anale. Le valve nasali non raggiungono la mascella superiore. Lunghezza fino ad 1 m. Colore grigio rossastro con macchie marrone e nerastre poco numerose, abbastanza grandi.
E' comune e frequenta i fondali duri.
Caratteristiche Uno squalo di taglia moderata, abbastanza tarchiato, color sabbia con numerose macchie larghe e nere e macchioline piu' piccole. Muso corto largamente arrotondato ma con l'estremita' leggermente angolare; assenza di aree di depressione del labbro superiore; cospiqui lembi nasali anteriori ampiamente separati, non eccessivamente espansi o estesi posteriormente alla bocca; solchi labiali solo nell'angolo inferiore della bocca. Occhi allungati orizzontalmente, spiracoli abbastanza prominenti. Prima pinna dorsale opposta all'inserzione della pinna pelvica; seconda pinna dorsale piu' piccola della prima, con l'origine anteriore sull'inserzione della pinna anale. Base allungata della pinna anale che misura quanto o meno dello spazio interdorsale. Colore dorsale grigio-sabbia, con numerose macchie piuttosto distribuite e altre macchie piu' ridotte, di colore marron scuro o quasi nero e piu' grandi delle pupille degli occhi; alcune macchie formano anelli vuoti; la superficie ventrale e' chiara
In cattività
Temperature Necessita di temperatura molto stabile.
Osservazioni E' una specie a distribuzione bentonica, dalla linea di marea, e eccezionalmente a 100m o piu', normalmente a profondita' da 20 a 60 m sopra le alghe coralline (erba marina), le rocce o altri terreni di fondo. Preda principalmente invertebrati bentonici, icluso crostacei come granchi solitari e anche grandi gamberi; molluchi, incluso calamari e polpi; pesci teleostei come le triglie, rombi e sogliole e gadoidi; anche piccoli gattucci. Sono ovovivipari con un unico uovo alla volta per ovidotto; il guscio dell'uovo misura da 10 a 13 cm di lunghezza ed e' deposto in primavera-estate nella bassa marea (su alghe) e si schiude dopo 7 -9 mesi.
Specie affini Scyliorhinus canicula
Difficoltà di allevamento
(Clicca qui per i livelli di difficoltà)
0 - Informazione non disponibile

Data ultima revisione: 03/10/2013
Autore scheda: Antonio Nonnis (concede gentilmente le informazioni)


Gli articoli e le fotografie sono di proprietà degli autori come la responsabilità del contenuto. Il prelievo di immagini ed articoli è vietato senza il consenso degli autori o dell'associazione. Se in questo sito ci sono immagini o contenuti che violano i diritti d'autore comunicatecelo e verranno rimossi.

AIAM utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza durante la visita sul sito. Scopri di più o modifica le tue impostazioni. Per continuare è necessario autorizzare i nostri cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information
?>?>