Tu sei qui: Schede organismi Schede in ordine alfabetico
Lepadogaster candolii (Risso, 1810)
Phylum Chordata
Classe Actinopterygii
Ordine Gobiesociformes
Famiglia Gobiesocidae
Sottofamiglia Gobiesocinae
Genere Lepadogaster
Specie candolii
/images/schede/foto_schede/l/lepadogaster_candolii.jpg
Autore foto: Andrea Prodan
Informazioni aggiuntive
Revisioni e sinonimi Lepadogaster candollei, Lepadogaster candolli, Lepadogaster cephalus, Lepadogaster chupasangue, Lepadogaster adherens, Lepadogaster decandollei, Lepadogaster decandollii, Lepadogaster jussieui, Lepadogaster olivaceus, Lepadogaster ottaviani, Lepadogaster rafinesqui, Lepadogaster ruber
Nomi comuni italiani Succiascoglio comune
Nomi comuni regionali e internazionali
(Clicca qui per le sigle internazionali)
(I) =L. olivaceus - Succiascoglio olivaceo
HR=Priljepnjak crvenopjezic - F=Porte-écuelle de De Candolle - GB=Red-spotter sucker - E=Cabot chuclador - D=Rotsprossansauger -
In natura
Distribuzione Mar Mediterraneo, Mar Nero e Atlantico orientale.
Descrizione Forma slanciata. Bocca sporgente spatoliforme. Papille nasali prive di tentacoli. Dorsale e anale lunghe, nettamente separate dalla caudale. Colorazione variabile: dal verde oliva al brunastro, punti bianchi e macchie o fasce bruno rossicce sui fianchi. Alla base della dorsale si trovano spesso delle macchie rosse. Macchie azzorrognole sulla nuca assenti.
Caratteristiche Le pinne ventrali e pettorali sono unite in modo da formare una coppa a ventosa. E' presente sotto le rocce e in acque poco profonde e prossime alla costa. Rimane di solito attaccato con l'organo ventrale.
Disforsmismo sessuale:
femmina= gialla-verde olivastra con puntini bianchi.
maschio= rosa-rossiccio con puntini gialli diffusi.
In cattività
L'ambiente in vasca Grazioso piccolo perciforme, arriva al max a 7 cm, si adatta facilmente alla vita in acquario. Può vivere con altri pesci come blennidi e tordi.
Fornire tane adatte alla specie in cui riparsi.
Temperature Necessita di temperatura molto stabile.
Varie e curiosità Alcuni studi sulla specie hanno evidenziato che le cellule comuni epiteliali sono costituite di vari tipi, fra cui cellule calciformi,
cellule sacciformi. Nelle cellule dell'epitelio di base è stato trovato un'enzima di ossidazione-riduzione dei sistemi di idrolitici che sono legati allo sviluppo e alla crescita della cellula.
Le scoperte dimostrano anche che l'epidermide è capace di sintetizzare ed elaborare la rigenerazione delle cellule.

Dati: NCBI - www.pubmed.gov
Alimentazione Dopo un primo periodo di ambientamento nella vasca, durante il quale mostrerà un atteggiamento timido e diffidente, i Lepadogaster di maggiori dimensioni potranno rivelarsi dei veri e propri "rapaci". Velocissimi nello scatto, cercheranno di accaparrarsi i pezzi di cibo più grandi, per consumarli poi al riparo di qualche fenditura. Mangia qualsiasi alimento di origine animale, gradisce molto i gamberetti.
Specie affini Lepadogaster lepadogaster (L.gouani) - Gouania wildenowi - Diplecogaster bimaculatus (L. reiculatus, L. ocellatus) -
Incompatibilità Gli esemplari più grandi possono mostrare atteggiamenti aggressivi verso piccoli gobidi o blennidi. Può predare gamberi o altri crostacei di piccole dimenioni, e addirittura piccoli pesci (Tripterygion delaisi).
Difficoltà di allevamento
(Clicca qui per i livelli di difficoltà)
0 - Informazione non disponibile
Collegamenti web
Lucio Grossi Riproduzione.
Lucio Grossi Secondo tentativo di riproduzione.
Lucio Grossi Gli avannotti appena nati.
Lucio Grossi Clicca per aprire il thread sul forum

Data ultima revisione: 22/11/2012
Autore scheda: Michele Abbondanza, con il contributo di Andrea Prodan


Gli articoli e le fotografie sono di proprietà degli autori come la responsabilità del contenuto. Il prelievo di immagini ed articoli è vietato senza il consenso degli autori o dell'associazione. Se in questo sito ci sono immagini o contenuti che violano i diritti d'autore comunicatecelo e verranno rimossi.

AIAM utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza durante la visita sul sito. Scopri di più o modifica le tue impostazioni. Per continuare è necessario autorizzare i nostri cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information
?>?>