Tu sei qui: Schede organismi Schede in ordine alfabetico
Labrus merula (Linnaeus, 1758)
Phylum Chordata
Classe Actinopterygii
Ordine Perciformes
Sott'ordine Labroidei
Famiglia Labridae
Genere Labrus
Specie merula
/images/schede/foto_schede/l/labrus_merula.jpg
Autore foto: Roberto Pillon
Informazioni aggiuntive
Revisioni e sinonimi Un sinonimo non valido per la specie è Labrus turdus (è un sinonimo molto ambiguo in quanto è utilizzato anche per la specie Labrus viridis con cui in passato la specie è stata confusa da vari autori)
Nomi comuni italiani Tordo merlo
Nomi comuni regionali e internazionali
(Clicca qui per le sigle internazionali)
(I) Tordo nero, Tordo merlo
GB=brown wrasse
In natura
Distribuzione Mediterraneo e Atlantico orientale dal Portogallo al Marocco
Descrizione Ha corpo ovale, leggermente compresso lateralmente, con il capo lungo circa quanto l'altezza del corpo, con muso appuntito e bocca piccola.
La pinna dorsale è unica e formata da raggi spinosi anteriormente e la codale ha il margine posteriore troncato.
La colorazione è sempre abbastanza uniforme e scura. Tendenzialmente il colore è bruno negli esemplari giovani e grigio-verdastro scuro o blu-nero degli adulti. Al centro di ogni scaglia si nota spesso una macchia celeste. Le pinne dorsale e anale hanno una caratteristica olatura azzurra e le pettorali hanno dei toni arancio specialmente lungo i raggi.
Le parti azzurre divengono più brillanti nel periodo della riproduzione, durante il quale si possono osservare anche dei punti celesti sulla parte inferiore delle guance.
E' comune in acque costiere poco profonde in fondali ricchi di alghe e nelle praterie di posidonie.
Raggiunge i 40 cm di lunghezza.
Si nutre prevalentemente di invertebrati e piccoli pesci.

Inserita in RED LIST nel 2010 - valutazione LC
Caratteristiche Tendente a formare piccoli gruppi da giovane mentre è territoriale e solitario da adulto.
La specie presenta il fenomeno dell'ermafrodismo proteroginico, e quindi da giovani questi pesci nascono tutti femmine e crescendo negli anni tendono a diventare maschio. Quasi la metà degli individui di questa specie però resta sempre femmina.
In cattività
Temperature Necessita di temperatura molto stabile.
Specie affini Labrus bergylta, Labrus mixtus, Labrus viridis, Symphodus cinereus, Symphodus doderleini, Symphodus mediterraneus, Symphodus melanocercus, Symphodus melops, Symphodus ocellatus, Symphodus roissali, Symphodus rostratus, Symphodus tinca
Difficoltà di allevamento
(Clicca qui per i livelli di difficoltà)
0 - Informazione non disponibile

Data ultima revisione: 17/10/2014
Autore scheda: Roberto Pillon


Gli articoli e le fotografie sono di proprietà degli autori come la responsabilità del contenuto. Il prelievo di immagini ed articoli è vietato senza il consenso degli autori o dell'associazione. Se in questo sito ci sono immagini o contenuti che violano i diritti d'autore comunicatecelo e verranno rimossi.

AIAM utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza durante la visita sul sito. Scopri di più o modifica le tue impostazioni. Per continuare è necessario autorizzare i nostri cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information
?>?>