Tu sei qui: Schede organismi Schede in ordine alfabetico
Gobius niger (Linnaeus, 1758)
Phylum Chordata
Classe Actinopterygii
Ordine Perciformes
Sott'ordine Gobioidei
Famiglia Gobiidae
Genere Gobius
Specie niger
/images/schede/foto_schede/g/gobius_niger.jpg
Autore foto: Andrea Prodan
Informazioni aggiuntive
Nomi comuni italiani Ghiozzo nero
Nomi comuni regionali e internazionali
(Clicca qui per le sigle internazionali)
(I) Ghiozzo comune
In natura
Distribuzione Frequente sui fondali sabbiosi o detritici, da pochi cm a 25 metri di profondità. Abita sotto le pietre e nelle conchiglie vuote di grossi bivalvi; evita, di solito, le praterie di fanerogame.
Descrizione I maschi sessaulamente maturi hanno sulle guance e alla base della bocca una colorazione bruno/blu scura, mentre possono essere completamente nero/bluastri nel periodo degli amori ed in combattimento. La colorazione di riposo del mascio e della femmina presenta sei fasce trasversali grigio bruno su fondo giallo bruno. Il III, IV e V raggio della pinna dorsale sono particolarmente allungati, soprattutto nei maschi. Il quarto raggio, curvato all'indietro, oltrepassa la metà della seconda pinna dorsale.
Raggiunge la lunghezza di 15 cm.
Caratteristiche Periodo riproduttivo da aprile a settembre.
Il maschio sorveglia la covata e ne favorisce l'ossigenazione con movimenti delle pinne pettorali e caudale.
In cattività
L'ambiente in vasca Ambiente misto di sabbia o ghiaia e rocce. Nelle vasche con fondo alto di sabbia fine G. niger potrebbe nuocere alla funzionalità del dsb o provocare la caduta di rocce, per la sua tendenza a costruirsi una tana scavando profonde buche sotto le rocce stesse.
Temperature Esemplari catturati in acqua bassa possono essere allevati anche in acquari non refrigerati.
Osservazioni L'esemplare che ho tenuto in vasca per alcuni mesi era lungo circa 12 cm, e in pochi giornio era diventato il padrone incontrastato dell'acquario, vorace al punto che diventava difficile riuscire a nutrire gli altri pesci.
Anche un grosso Lepadogaster candollei, di idole piuttosto aggressiva, usciva molto raramente dal proprio riparo dietro alle rocce.
Cure E' un pesce robusto che non necessita, a mio avviso, di cure particolari.
Varie e curiosità Usa minacciare i suoi avversri sollevando il capo, gonfiando gli opercoli e spalancando la bocca; può addirittura emettere dei suoni (a frequenze massime di 190/320 Hertz) che talvolta possono essere udibili anche dall'orecchio umano: durano mezzo secondo, e sono probabilmente prodotti dallo sfregamento dei denti faringei e di quelli delle mascelle.
Alimentazione Vorace, mangia qualsiasi alimento di orgine animale.
Specie affini Gobius cruentatus, Gobius bucchichii, altri Gobidi.
Incompatibilità Incompatibile con pesci molto piccoli, gamberi, e molluschi del genere Nassarius, Cerithium e simili (che tenta di mordere per estrarli dalla conchiglia).
Difficoltà di allevamento
(Clicca qui per i livelli di difficoltà)
0 - Informazione non disponibile

Data ultima revisione: 22/11/2012
Autore scheda: Andrea Prodan


Gli articoli e le fotografie sono di proprietà degli autori come la responsabilità del contenuto. Il prelievo di immagini ed articoli è vietato senza il consenso degli autori o dell'associazione. Se in questo sito ci sono immagini o contenuti che violano i diritti d'autore comunicatecelo e verranno rimossi.

AIAM utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza durante la visita sul sito. Scopri di più o modifica le tue impostazioni. Per continuare è necessario autorizzare i nostri cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information
?>?>