Tu sei qui: Schede organismi Schede in ordine alfabetico
Dromia personata (Linnaeus, 1758)
Phylum Arthropoda
Classe Malacostraca
Ordine Decapoda
Sott'ordine Pleocyemata
Famiglia Dromiidae
Genere Dromia
Specie personata
/images/schede/foto_schede/d/dromia_personata.jpg
Autore foto: Andrea Prodan
Informazioni aggiuntive
Nomi comuni italiani Granchio dormiglione
Nomi comuni regionali e internazionali
(Clicca qui per le sigle internazionali)
(I) Granchio facchino
In natura
Distribuzione Mediterraneo e Atlantico orientale dal Mar del Nord alla Mauritania.
Descrizione Ha corpo largo, bombato rivestito da una folta peluria di colore bruno-rossastra che gli dona un aspetto vellutato e chele robuste con apici di colore rosa-violetto. Ha occhi piccoli di colore viola-rosso scuro.
Il terzo e il quarto paio di arti ambulacrali (pereiopodi) sono appiattiti, rivolti verso l'alto e muniti di piccole chele incomplete in quanto si sono modificati per poter trattenere saldamente sopra il carapace porzioni di spugne, ascidie, alghe o altri oggetti con i quali si nasconde mimetizzandosi sul fondale e creando una protezione tattile e olfattiva per non farsi individuare dai predatori, in particolare dal polpo (Octopus vulgaris). Le spugne, ascidie o alghe che trasporta sul dorso continuano a vivere senza problemi.
È una specie territoriale riscontrabile nello stesso punto a distanza di giorni (da cui l’ulteriore soprannome di "granchio dormiglione").
Si incontra principalmente in grotta o comunque in fondali rocciosi o detritici ricchi di anfratti dalla superficie fino a circa 150 m di profondità. Ha abitudini prevalentemente notturne.
E' una specie considerata onnivora ma la sua alimentazione è comunque prevalentemente erbivora.
E' una specie comune.
Può raggiungere i 14 cm di diametro.
Caratteristiche La forma del corpo, la folta peluria, l'estremità delle chele rosate e l'abitudine a coprirsi di spugne o ascidie rendono di norma di facile identificazione gli esemplari di questa specie.
In cattività
L'ambiente in vasca E' una specie che di norma sopporta bene la cattività in acquario ma non è un ospite facile in quanto con le potenti chele attacca molti organismi come l'Anemone comune (Anemonia sulcata), Pomodoro di mare (Actinia equina), Astropecten sp., Riccio matita (Stylocidaris affinis), Stella rossa (Echinaster sepositus).
Temperature Inferiori a 22°.
Alimentazione E' una specie considerata onnivora ma la sua alimentazione è comunque prevalentemente erbivora. Sembra gradire particolarmente le alghe fresche ma non disdegna echinodermi, attinie e detriti organici in genere.
Incompatibilità Si tratta di una specie comunque onnivora che tende ad attaccare alghe, echinodermi, attinie, ecc...
Difficoltà di allevamento
(Clicca qui per i livelli di difficoltà)
4 - Difficile

Data ultima revisione: 21/11/2012
Autore scheda: Roberto Pillon


Gli articoli e le fotografie sono di proprietà degli autori come la responsabilità del contenuto. Il prelievo di immagini ed articoli è vietato senza il consenso degli autori o dell'associazione. Se in questo sito ci sono immagini o contenuti che violano i diritti d'autore comunicatecelo e verranno rimossi.

AIAM utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza durante la visita sul sito. Scopri di più o modifica le tue impostazioni. Per continuare è necessario autorizzare i nostri cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information
?>?>