Tu sei qui: Schede organismi Schede in ordine alfabetico
Chondrilla nucula (Schmidt, 1862)
Phylum Porifera
Classe Calcarea
Ordine Chondrosida
Famiglia Chondrillidae
Genere Chondrilla
Specie nucula
/images/schede/foto_schede/c/chondrilla_nucula.jpg
Autore foto: Stefano Guerrieri
Informazioni aggiuntive
Nomi comuni italiani Spugna nocciolina
Nomi comuni regionali e internazionali
(Clicca qui per le sigle internazionali)
(I) Spugna cervello - Spugna nocciola -
In natura
Distribuzione Mar Mediterraneo.
Descrizione Lo scheletro di questa spugna è formato da spicole di piccole dimensioni, microsclere rotondeggianti e raggiate (spheraster) che forniscono una consistenza abbastanza tenace ma non dura. La superficie appare liscia e morbida al tatto. Varie spugne si possono addossare le une alle altre in maniera da formare spesso un tappeto a memmelloni che può ricoprire olte 1mq. di superficie di fondale. Alcuni esemplari hanno la forma allungata mentre altri hanno forma globosa o più calotte confluenti.
Caratteristiche La colorazione appare marroncino chiaro o bruno scuro, a seconda dell'esposizione alla luce, con macchie più chiare su tutta la superficie e, talvolta, un anello chiaro intorno all'osculo. La colorazione è data da alghe simbionti.
Ricopre i fondali poco profondi, su roccia e sui rizomi di Posidonia oceanica. E' costituita da più individui che formano i piccoli cuscinetti caratteristici, da questa particolarità il nome volgare.
Un'altra particolarità di questa spugna è l'apparato filtrante molto sviluppato che consente di farla vivere anche in condizioni di forte sospensione. Infatti possiamo trovarla su scogli a ridosso di zone fangose e sabbiose.
In cattività
L'ambiente in vasca Tollera alcuni cambiamenti nelle condizioni chimiche dell'acqua a patto che queste non siano troppo prolungate nel tempo.
E' un'organismo che vive nei primi metri della colonna d'acqua, con le dovute cautele, è possibile allevarlo con una certa facilità ed arrivare anche alla riproduzione. Condizione, per quest'ultima fase, che si rispettino le sue principali caratteristiche biologiche.
Tollera variazioni di salinità/densità.
Tollera variazioni di illuminazione.
Temperature Tollera variazioni di temperatura.
Osservazioni La colorazione è data da cianobatteri simbionti. Sia in natura che in vasca se non è esposta alla luce può apparire molto chiara, fino quasi a divenire bianca in condizioni di luce estreme.
Cure Necessita di poche cure, anche una sospensione notevole, durante alcune fasi come la pulizia dei vetri, in vasca potrebbe non condizionarla.
Varie e curiosità Assieme a Petrosia ficiformis è oggetto di studio per spongicoltura ecocompatibile finalizzata alla produzioni di filtri e ripristino della biodiversità in ambienti stressati. Viene studiata anche in ambiente medico per molecole biattive.
Fonte: CNR

E' possibile la riproduzione.

E' l'unico organismo che riesce a superare l'azione di brucatura dei ricci colonizzando direttamente i substrati denudati mediante la produzione di propaguli asessuali di dimensioni tali da sfuggire la predazione dei ricci.
Fonte: Stazione di biologia marina di Porto Cesareo.

Difficoltà di allevamento
(Clicca qui per i livelli di difficoltà)
3 - Medio
Commenti ed osservazioni
Maurizio Ciolli La spugna vive molto bene in vasca, accrescendo e riproducendosi con una certa velocità.

Data ultima revisione: 20/11/2012
Autore scheda: Michele Abbondanza


Gli articoli e le fotografie sono di proprietà degli autori come la responsabilità del contenuto. Il prelievo di immagini ed articoli è vietato senza il consenso degli autori o dell'associazione. Se in questo sito ci sono immagini o contenuti che violano i diritti d'autore comunicatecelo e verranno rimossi.

AIAM utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza durante la visita sul sito. Scopri di più o modifica le tue impostazioni. Per continuare è necessario autorizzare i nostri cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information
?>?>