Tu sei qui: Schede organismi Schede in ordine alfabetico
Charonia lampas (Linné, 1758) Organismo protetto.
Phylum Mollusca
Classe Gasteropoda
Ordine Caenogastropoda
Famiglia Ranellidae
Genere Charonia
Specie lampas
/images/schede/foto_schede/c/charonia_lampas.jpg
Autore foto: Antonio Zofrea
Informazioni aggiuntive
Revisioni e sinonimi Sottospecie: lampas

Sinonimi:
Charonia lampas lampas (Lamarck, 1822)
Charonia nodifera
Charonia rubicunda
Tritonium mediterraneum
Simpulum nodiferum
Convenzioni di protezione e pesca/prelievo
(Clicca qui per maggiori informazioni)

Berna 2 - Asp 2 -
Nomi comuni italiani tritone
Nomi comuni regionali e internazionali
(Clicca qui per le sigle internazionali)
(I) Tritone - Buccina - Tromba di mare
F=Triton, Trompe des Dieux - GB=Trumpet shell, Triton's horn - E=Bocina, Carancola - D=Trompetenschnecke, Kinkhorn, tritonshorn -
In natura
Distribuzione Mediterraneo e Atlantico orientale dall'Irlanda al Portogallo.
Nel Mediterraneo è presente principalmente nel bacino occidentale e centrale.
Descrizione Conchiglia fusiforme a spira conica con ultimo giro molto ampio, con apertura ovale con largo labbro esterno denticolato e munito di sporgenze ad uncino ripiegate verso l'interno. All'esterno della conchiglia nelle coste e anelli sono presenti una serie di tubercoli nodosi.
La conchiglia è di colore beige o verdastro con macchie marroni negli avvallamenti. Denti del labbro esterno maculati di marrone, labbro interno bianco.
Mollusco è di color carne a volte variegato bruno con le antenne arancio-giallo con fasce nere su ognuna.
Dimensione della conchiglia fino a 40 cm di lunghezza.
Vive sui fondi melmosi, detritici, in fondali rocciosi o praterie di Posidonia da 15 fino a oltre 50 m di profondità.
Caratteristiche Sarebbe una specie solo localmente comune ma la pesca indiscriminata da parte dei subacquei l'hanno resa una specie in pericolo di estinzione. Per questo è ora una specie protetta.
In alcune zone si trovano riuniti in esemplari molto piccoli.
Carnivora, preda principalmente echinodermi, in particolare le ofiurie e le stelle rosse.

La specie è molto simile alla congenere "Charonia tritonis variegata" da cui si distingue in quanto "Charonia lampas lampas" ha un'apertura più ampia, il labbro esterno è munito di sporgenze ripiegate verso l'interno, la conchiglia è più nodosa, un po' meno colorata, meno sfinata, e meno appuntita. Il mollusco di "Charonia tritonis variegata" ha inoltre un colore un po' più chiaro e le antenne sono più gialle.
In cattività
L'ambiente in vasca Specie protetta! Nel caso si trovino esemplari negli scarti della pesca professionale bisogna eseguire adattamenti alla vasca.
Temperature Necessita di temperatura molto stabile.
Varie e curiosità Aerofono dai suggestivi richiami arcaici e mitologici, la conchiglia ha conservato fino a circa 30-40 anni fa un uso funzionale come strumento da segnale, in contesti lavorativi, e rituale, nell'ambito di cerimoniali festivi. Più in particolare, i suonatori di brogna annunciavano l'inizio di attività lavorative di carattere agricolo, quali il trasporto dell'olio dai trappiti ai magazzini o la raccolta della neve all'interno di ampie fosse sui versanti più alti dei Peloritani. Nell'ambito dei contesti rituali e festivi, le più recenti ricerce hanno documentato l'uso paramusicale della brogna nel cosiddetto fistinu - un improvvisato e assordante concerto che si teneva sotto le finestre della casa del vedovo risposato, con l'impiego di estemporanee percussioni (pentole, zappe e utensili di uso quotidiano) - e, ancora oggi, nell'ambito del cerimoniale carnevalesco della Sfilata dell'Orso e della Corte principesca che ha luogo a Saponara il Martedì Grasso. L'insufflazione è resa possibile dalla rottura dell'apice.
Specie affini Charonia tritonis variegata
Incompatibilità Tutte le ofiure e le stelle marine.
Difficoltà di allevamento
(Clicca qui per i livelli di difficoltà)
6 - Lasciamo fare a Madre Natura

Data ultima revisione: 22/11/2012
Autore scheda: Michele Abbondanza, con il contributo di Alessandro Marconcini, Roberto Pillon


Gli articoli e le fotografie sono di proprietà degli autori come la responsabilità del contenuto. Il prelievo di immagini ed articoli è vietato senza il consenso degli autori o dell'associazione. Se in questo sito ci sono immagini o contenuti che violano i diritti d'autore comunicatecelo e verranno rimossi.

AIAM utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza durante la visita sul sito. Scopri di più o modifica le tue impostazioni. Per continuare è necessario autorizzare i nostri cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information
?>?>