Tu sei qui: L'associazione AIAM per la salvaguardia del Mediterraneo 16_Protocollo ASP

16_Protocollo ASP

E-mail Stampa PDF

ASP - AREE SPECIALMENTE PROTETTE

 

Il protocollo relativo alle AREE SPECIALMENTE PROTETTE del Mediterraneo adottato a Ginevra il 3 aprile 1982 nel quadro della Convenzione di Barcellona il 16 febbraio 1976 sulla tutela del Mar Mediterraneo dall'inquinamento.

Il suo scopo consiste nell'assicurare la tutela di alcune zone marine particolarmente rilevanti ai fini della salvaguardia del paesaggio, delle risorse e del patrimonio culturale che caratterizzano la regione mediterranea, attraverso la creazione di aree a protezione speciale.

Il protocollo prevede, tra le principali misure che gli Stati dovrebbero adottare a tutela di queste aree, degli habitat o degli ecosistemi che esse rappresentano, la creazione di zone cuscinetto intorno all'area protetta (art. 5), la cooperazione con altri Stati, la proibizione o la regolamentazione di determinate attività (artt. 7 e 9) e l'adozione di procedure di informazione degli altri Stati (artt. 8 e 14) e del pubblico (art. 11)

Il protocollo, ratificato con legge n. 127 del 5 marzo 1985, è entrato in vigore nel nostro paese il 23 marzo 1986 la convenzione di Barcellona è in vigore dal 5 marzo 1979. E' conosciuto anche come Protocollo ASP (Aree Specialmente Protette). Il protocollo di Ginevra è poi citato nell'art. 2 comma 4 della legge 394/91 ai fini della classificazione delle aree protette marine. L'esigenza di incrementare le aree protette del mediterraneo è particolarmente stringente: con riguardo alle zone umide costiere, la percentuale di aree di importanza internazionale non sottoposta a protezione varia dal 61,4% per la parte occidentale del mare al 72,8% per quella orientale.

 


 E' assolutamente vietata la riproduzione, anche parziale, del testo e delle foto presenti nell'articolo, senza il consenso dell'autore o del direttivo AIAM.


 

AIAM utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza durante la visita sul sito. Scopri di più o modifica le tue impostazioni. Per continuare è necessario autorizzare i nostri cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information
?>?>