Tu sei qui: L'associazione AIAM per la salvaguardia del Mediterraneo 28_Normativa sulla pesca: regolamentazione della pesca del dattero di mare

28_Normativa sulla pesca: regolamentazione della pesca del dattero di mare

E-mail Stampa PDF

Regolamentazione della pesca del dattero di mare

 

I  datteri di mare, Lithophaga lithophaga, e il dattero bianco, Pholas dactylus, sono molluschi bivalvi protetti. Il primo scava gallerie nelle rocce calcaree con una particolare secrezione acida attraverso apposite ghiandole. Il secondo nei legni e nel fango con il movimento rotatorio delle due valve. Nel passato, ma purtroppo anche oggi, questi due molluschi sono stati un piatto molto ricercato, soprattutto il primo. Purtroppo per poter estrarre Lithophaga lithophaga dalla roccia è necessario romperla. Quindi il danno è molto alto per l'ambiente.

Oggi sono vietati la cattura, la detenzione a bordo d'imbarcazioni, il trasbordo, lo sbarco, il magazinaggio, la vendita e il trasporto attraverso più convenzioni di protezione e leggi.
La legge vigente è il Reg CE 1967/2006, art.8, senza considerare il reg CE 338/1997 con l'adeguamento di cui al 407/2009. Inoltre esiste sempre la L963/965, art.15. E' inoltre inserito nell'appendice II allegato A del regolamento CITES, Convenzione di Berna, Habitat, Aspim allegato II e D.M. 16 ottobre 1998.


Regolamento (CE) n. 1967/2006 del Consiglio, del 21 dicembre 2006, relativo alle misure di gestione per lo sfruttamento sostenibile delle risorse della pesca nel Mar Mediterraneo e recante modifica del regolamento (CEE) n. 2847/93 e che abroga il regolamento (CE) n. 1626/94.

Articolo 8 - Pratiche e attrezzi vietati

1. Sono vietati l'impiego per la pesca e la detenzione a bordo di:

a) sostanze tossiche, narcotiche o corrosive;

b) apparecchiature che generano scariche elettriche;

c) esplosivi;

d) sostanze che, se mescolate, possono dar luogo ad esplosioni;

e) dispositivi trainati per la raccolta del corallo rosso o altri tipi di corallo o organismi simili al corallo;

f) martelli pneumatici o altri attrezzi a percussione per la raccolta, in particolare, di molluschi bivalvi infissi nelle rocce;

g) croci di Sant'Andrea e altri attrezzi simili per la raccolta, in particolare, del corallo rosso o di altri tipi di corallo o organismi simili al corallo;

h) pezze di rete con maglie di dimensione inferiore a 40 mm per reti a strascico;


2. E' vietato l'uso di reti da fondo per la cattura delle specie seguenti: tonno bianco (Thunnus alalunga), tonno rosso (Thunnus thynnus), pesce spada (Xiphias gladius), pesce castagna (Brama brama), squali (Hexanchus griseus; Cetorhinus maximus; Alopiidae; Carcharhinidae; Sphyrnidae; Isuridae e Lamnidae).

A titolo di deroga, le catture accessorie accidentali di non più di tre esemplari delle specie di squali di cui al primo comma possono essere detenute a bordo o sbarcate purché non si tratti di specie protette ai sensi del diritto comunitario.

3. Sono vietati la cattura, la detenzione a bordo, il trasbordo, lo sbarco, il magazzinaggio, la vendita e l'esposizione o la messa in vendita del dattero di mare (Lithophaga lithophaga) e del dattero bianco (Pholas dactylus).

4. I fucili subacquei sono vietati se usati in combinazione con respiratori subacquei (autorespiratori) oppure di notte dal tramonto all'alba.

5. Sono vietati la cattura, la detenzione a bordo, il trasbordo, lo sbarco, il magazzinaggio, la vendita e l'esposizione o la messa in vendita delle femmine mature dell'aragosta (Palinuridae spp.) e delle femmine mature dell'astice (Homarus gammarus). Le femmine mature dell'aragosta e le femmine mature dell'astice sono rigettate in mare immediatamente dopo la cattura accidentale o possono essere utilizzate per il ripopolamento diretto o il trapianto nell'ambito dei piani di gestione stabiliti a norma degli articoli 18 o 19 del presente regolamento. (1)


E' assolutamente vietata la riproduzione, anche parziale, del testo e delle foto presenti nell'articolo, senza il consenso dell'autore o del direttivo AIAM.


AIAM utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza durante la visita sul sito. Scopri di più o modifica le tue impostazioni. Per continuare è necessario autorizzare i nostri cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information
?>?>