Tu sei qui: L'associazione AIAM per la salvaguardia del Mediterraneo 22_Lista Rossa IUCN (RED LIST) delle specie minacciate

22_Lista Rossa IUCN (RED LIST) delle specie minacciate

E-mail Stampa PDF

RED LIST IUCN

La Lista Rossa IUCN delle specie minacciate ™ è ampiamente riconosciuto come il più completo, l'approccio globale, obiettivo per valutare lo stato di conservazione di specie vegetali e animali. Dal suo piccolo inizio, la Lista Rossa IUCN è cresciuto di dimensioni e complessità e svolge ora un ruolo sempre più importante nel guidare le attività di conservazione dei governi, ONG e istituzioni scientifiche. L'introduzione nel 1994 di un approccio scientificamente rigoroso per determinare i rischi di estinzione che è applicabile a tutte le specie, è diventato uno standard mondiale. Per produrre la Lista Rossa IUCN delle specie minacciate ™, l'Iucn Species Programme di lavoro con la sopravvivenza della Commissione IUCN (SSC) e con i membri della IUCN riprende e mette in moto una rete di scienziati e le organizzazioni partner che lavorano in quasi tutti i paesi del mondo , che insieme detengono quello che è probabilmente la base più completa delle conoscenze scientifiche sullo stato di biologia e conservazione delle specie.

La Lista Rossa IUCN è supportata da strumenti di gestione dell'informazione (la specie Information Service) che facilitano la gestione, raccolta ed elaborazione dei dati specie da laboratorio per la pubblicazione nella Lista Rossa IUCN.

Gli obiettivi della Lista Rossa IUCN sono:

Identificare e documentare le specie più bisognose di attenzione di conservazione se i tassi di estinzione a livello mondiale sono ridotti, e
Fornire un indice globale dello stato di cambiamento della biodiversità.
Il primo di questi obiettivi fa riferimento al ruolo "tradizionale" della Lista Rossa IUCN, che è quello di identificare particolari specie a rischio di estinzione. Il ruolo della Lista Rossa IUCN nel sostenere i processi di definizione delle priorità per singola specie resta di importanza critica. Tuttavia, il secondo obiettivo rappresenta un nuovo sviluppo per IUCN e per la Lista Rossa, come si è incentrato sull'utilizzo dei dati nella Lista Rossa per l'analisi multi-specie, al fine di individuare e monitorare le tendenze in stato di specie.

Per raggiungere questi obiettivi, la Lista Rossa IUCN si propone di:

Stabilire una linea di base che per monitorare il cambiamento di status di specie;
Fornire un contesto globale per la creazione di priorità di conservazione a livello locale;
Monitor, su base continuativa, lo status di una selezione rappresentativa di specie (come indicatori di biodiversità), che coprono tutti i principali ecosistemi del mondo.
L'alto profilo, le norme e integrità scientifica della Lista Rossa IUCN sono mantenute nei seguenti modi:

Gli aspetti scientifici alla base della Lista Rossa IUCN sono regolarmente pubblicati nella letteratura scientifica (vedi gli esempi citati nella sezione Pubblicazioni);
Il processo di valutazione è chiaro e trasparente;
Le liste di specie si basano su un uso corretto delle categorie della Lista Rossa e Criteri e sono aperti alla sfida e correzione;
Tutte le valutazioni siano adeguatamente documentate e supportate dalle migliori informazioni scientifiche disponibili;
I dati sono liberamente disponibili attraverso il World Wide Web a tutti i potenziali utenti;
La Lista Rossa IUCN è aggiornato regolarmente, ma non tutte le specie sono rivalutati ad ogni aggiornamento - valutazioni di molti semplicemente roll-over della precedente edizione, e
Analisi dei risultati della Lista Rossa sono pubblicati regolarmente, circa ogni quattro o cinque anni, di solito al momento della World Conservation Congress.
lavoro IUCN sulle valutazioni Lista Rossa è coordinato dal personale del programma Specie lavorando a stretto contatto con la rete di volontari esperti in seno al CSD. Questo lavoro è sostenuto attraverso Global Species progetti di valutazione, e attraverso partnership con altre organizzazioni, come il Center for Applied Biodiversità Scienze Conservation International, BirdLife International, NatureServe e la Società Zoologica di Londra. Ulteriori dettagli sui processi di valutazione e gli aspetti di governance può essere visto http://cms.iucn.org/about/work/programmes/species/red_list/about_the_red_list/index.cfm. I processi che sono stati stabiliti aiutano a mantenere l'alto profilo scientifico e l'integrità della Lista Rossa IUCN.


La valutazione di processo
L'intero processo per il completamento di una valutazione, sottoporlo a titolo oneroso, per eventuale pubblicazione nella Lista Rossa IUCN è in corso di ristrutturazione per migliorare l'efficienza e il più veloce turn-around delle valutazioni, in particolare con il numero sempre crescente di valutazioni in fase di completamento. L'attuale processo è descritto in La pagina di Red List Assessment Process, ma nelle sezioni che seguono, alcune parti specifiche del processo sono trattate in maggiore dettaglio.


Istituzione delle Autorita 'Lista Rossa
L'oggettività miglioramento della IUCN 1994 Categorie Lista Rossa e dei criteri precedentemente rivelato che il processo ad hoc, comprese le specie nella Lista Rossa doveva cambiare. Per raggiungere questo obiettivo, le Autorità Lista Rossa sono stati stabiliti per tutti i gruppi tassonomici incluso nella Lista Rossa IUCN. Nella maggior parte dei casi, la Lista Rossa Authority (RLA) è la SSC Specialista competenti per la specie, il gruppo di specie o di specifiche aree geografiche del Gruppo. Ma ci sono eccezioni, per esempio nel caso degli uccelli BirdLife International è il designato RLA. Nei casi in cui il CSD e le sue reti partner non coprono un particolare gruppo tassonomico o regione geografica, lo staff Lista Rossa Unit in collaborazione con altri staff IUCN delle specie e il programma Partner Lista Rossa raccomanderà la nomina di altre organizzazioni o di reti di Rosso Le autorità nazionali di lista o di gruppi consultivi Lista Rossa. In quest'ultimo settore si forma un legame molto bisogno tra le tante iniziative nazionali e nella Lista Rossa dell'IUCN Red List.

Il ruolo delle autorità Lista Rossa è di garantire che tutte le specie soggette alla loro giurisdizione siano correttamente valutati in base alla Lista Rossa IUCN categorie e dei criteri almeno una volta ogni dieci anni e, se possibile, ogni cinque anni (si noti, le valutazioni che sono di età superiore dieci anni sono contrassegnati come 'deve essere aggiornato', come lo stato e tutta la documentazione di supporto forniti non possono più essere corretti, tale valutazione dovrebbe essere usato con cautela). Tutte le valutazioni dovrebbero comprendere anche la necessaria documentazione minima richiesta (vedi sotto) e dovrebbe essere fatto in modo consultivo, come è possibile. L'intenzione è che nessuna valutazione di nuove specie saranno inserite nella Lista Rossa IUCN fino a quando non è stato valutato da almeno due membri di una lista autorità designata Rosso o da almeno due esperti nominati dalla Iucn Species Programme personale. Questo sistema di peer review pone una maggiore responsabilità sulla rete di SSC e dei suoi partner per garantire che ciò che appare sulla Lista Rossa IUCN è credibile e scientificamente accurate.


Requisiti di documentazione e norme tassonomico
Gli annunci nel 1996 e 1997 IUCN Liste Rosse sono stati scarsamente documentati e, di conseguenza, le valutazioni sono state ampiamente dimostrate. Per rimediare a questa debolezza, un sistema di requisiti minimi di documentazione è stata adottata (vedi dati Organization). Tutti i taxa aggiunto alla lista rossa e le eventuali inserzioni che vengono modificati devono essere documentati seguendo questi requisiti minimi. Autorità Lista Rossa è stato chiesto di fornire la documentazione per tutti i loro taxa nella Lista Rossa IUCN. L'inclusione di questa documentazione extra in una certa misura rappresenta un ritorno al formato del precedente Rossa IUCN Libri I dati prodotti prima che la corrente serie Lista Rossa iniziata. Tuttavia, con la mossa della Lista Rossa su un supporto puramente elettronico, la manutenzione ed il continuo aggiornamento di tale documentazione è reso molto più facile. Nonostante l'aumento del livello di documentazione e la somiglianza crescente per il formato delle versioni precedenti di Red Data Books, 'Lista rossa' il termine verrà mantenuto per evitare qualsiasi confusione.

Un altro punto debole della Lista Rossa IUCN è stata la mancanza di norme tassonomica sufficientemente chiara. norme tassonomico sono in corso di adozione (cfr. Fonti di informazione e di qualità). Tutti gli annunci nuova specie ', e l'eventuale revisione elenchi, devono essere conformi a tali norme tassonomica, ma le deviazioni possono essere ammessi a condizione che siano debitamente documentati e motivati.

I requisiti e gli standard di documentazione tassonomica sarà riesaminata a intervalli regolari. La convalida della documentazione e tassonomica renderà il processo di quotazione molto più trasparente e aperto alla sfida, e aumenterà la propria integrità scientifica e l'autorità. L'intero processo viene controllato attraverso la IUCN Species Information Service (SIS) per garantire una gestione efficiente e l'integrazione dei dati pertinenti.



Le specie marine - Il regno marino è molto poco coperto nella Lista Rossa IUCN, di cui meno del 5% delle specie incluse. IUCN ha individuato i gruppi prioritari tassonomici di pesci marini, invertebrati, piante (le mangrovie e le fanerogame marine) e macro-alghe (alghe). Se questi gruppi prioritari possono essere valutate, il numero di specie marine nella Lista Rossa IUCN sarà aumentato più di sei volte. Per ulteriori dettagli sul Global Marine Species Assessment vedere IUCN Marine Conservation sottocommissione e Global Marine Species sito Assessment.


E' assolutamente vietata la riproduzione, anche parziale, del testo e delle foto presenti negli articoli del corso, senza il consenso dell'autore o del direttivo AIAM.


 

 

AIAM utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza durante la visita sul sito. Scopri di più o modifica le tue impostazioni. Per continuare è necessario autorizzare i nostri cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information
?>?>