Tu sei qui: Articoli Fai da te Manutenzione del refrigeratore Resun 450

Manutenzione del refrigeratore Resun 450

E-mail Stampa PDF

Il resun 450 acquistato usato da AIAM a supporto delle vasche esposte in alcune manifestazioni non era mai stato oggetto di manutenzione. Avendo avuto la necessità di attivarlo per alcuni giorni mentre sostituivo il motore elettrico del mio Teco 680 ho colto l’occasione di fare una pulizia generale, sperando di poterlo presto usare per unanuova manifestazione. Per prima cosa bisogna far circolare abbondante acqua dolce per pulire eventuali sedimenti e patine batteriche nello scambiatore. Poi occorre smontare la scocca. Ecco la sequenza per l’apertura senza danni.

1) tirare alla base il frontalino ed abbassarlo per estrarlo (figura 1);

fIGURA_01fig. 1

 

2) svitare le 8 viti alla base, quattro per lato (figura 2);

 fIGURA_02fig. 2

3) svitare i dadi in plastica sui raccordi per liberare i bocchettoni (figura 3);

fIGURA_03fig. 3

 

4) inserendo con attenzione le mani, far scattare premendo le due mollette di plastica per estrarre le due maniglie dalla scocca (Figura 4 e figura 5);

 fIGURA_04fig.4

 

fIGURA_05fig.5

 

5) a questo punto occorre sfilare i connettori del motore (figura 6) semplicemente tirando le due parti; occorre poi separare i connettori del termostato: questo tipo di connettore ha una levetta plastica che va premuta per sganciarlo prima di tirare (figura 7);

FIGURA_06_connettori_motorefig.6

 

fIGURA_07_CONNETTORE_TERMOSTATOfig.7

 

6) sfilare con delicatezza la scocca, facendo scivolare fuori la placchetta di inserimento del cavo elettrico (figura 8); la placchetta ha una scanalatura perl’inserimento nella scocca cui fare attenzione nella fase di rimontaggio (figura 9).

fIGURA_08fig. 8

fIGURA_09fig. 9

 

7) Ora si può per prima cosa pensare al lavaggio della retina antipolvere; è inserita su quattro viti con fori a feritoia,per cui è sufficiente farla slittare ed estrarla senza svitare le viti (figura 10); la retina si può intasare facilmente (figura 11) quindi, essendo una parte accessibile in pochi attimi,conviene pulirla spesso. Per il lavaggio va bene un detersivo per piatti con uno spazzolino delicato o una spugnetta. Dopo il risciacquo va tamponato con carta da cucina e messo ad asciugare.

fIGURA_10fig. 10

fIGURA_11fig. 11

 

8) Ecco come si presenta il refrigeratore; in alto lo scambiatore rivestito da isolante, al cui interno si trova la serpentina in titanio (figura 12).

Alle spalle del compressore si trova il gruppo condensatore con la ventola ed il relativo motore elettrico (figura 13): periodicamente è meglio pulire il blocco motore e l’alberino con aria compressa; è utile poi una goccia di lubrificante/antiossidante, come quelli per motori marini, sull’alberino e le bronzine (figura 14).

FIGURA_12fig.12

FIGURA_13fig.13

fIGURA_14fig.14

Nel caso il motore sia eccessivamente sporco o la ventola sia incrostata di polvere, conviene estrarre l’intero blocco allentando i due bulloni alla base, facendo molta attenzione, anche in fase di rimontaggio, di non toccare le lamelle dello scambiatore.

 

AIAM utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza durante la visita sul sito. Scopri di più o modifica le tue impostazioni. Per continuare è necessario autorizzare i nostri cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information
?>?>